"Pier Luigi Nervi"

book

1960

New York: George Braziller; Milan: Il Saggiatore

scenario
categoria
items
tag
book

Pier Luigi Nervi è una monografia pubblicata da Ada Louise Huxtable nel 1960 per la collana Masters of World Architecture dell’editore Newyorkese George Braziller, e in Italia per Il Saggiatore. Il volume è suddiviso in due sezioni principali: la prima, costituita da un saggio della Huxtable, è seguita da una ricca selezione iconografica che illustra i progetti italiani e internazionali di Nervi, a partire dagli anni Venti alla fine degli anni Cinquanta: è  che associa al lavoro dell’ingegnere italiano il concetto di “structural art”, poi diffuso dallo studioso David Billington. In qualche modo questo prodotto espande la riflessione della sua autrice sull’opera di Nervi germogliata dieci anni prima, in occasione del suo viaggio in Italia in qualità di borsista Fulbright, e portata avanti attraverso pubblicazioni e con la curatela di una mostra itinerante per il Museum of Modern Art, dove a Nervi è dedicata una particolare attenzione. 
Il testo fa parte di quella costellazione di fattori, quali gli incarichi professionali, i contatti personali, o i legami con istituzioni culturali, accademiche e professionali americane, che a partire dagli anni Cinquanta hanno reso possibile una vera e propria internazionalizzazione dell’attività di Pier Luigi Nervi. Del resto, l’autrice del testo è parte integrante di quella rete di conoscenze - della quale facevano parte, tra gli altri, anche Mario Salvadori, G.E. Kidder Smith, Marcel Breuer, o John Kyle della Port Authority di New York - che contribuiranno, in diversa misura, alla fortuna critica e alla divulgazione nel contesto statunitense dell’opera e del pensiero teorico dell’ingegnere italiano. Il testo della Huxtable è infatti preceduto dalla traduzione in inglese di Costruire Correttamente. Structures, apparsa nel 1956 negli Stati Uniti grazie ad un’operazione editoriale di Mario Salvadori, e sarà seguito da altri volumi, quali Buildings, Projects, Structures o Aesthetics and Technology in Building, del 1963 e 1965 rispettivamente, che nell’insieme diventeranno per Nervi veri e propri strumenti di promozione professionale. 
È importante notare come la serie Masters of World Architecture, della quale il testo Pier Luigi Nervi fa parte, sia recensita sia sulle riviste professionali che sulla stampa generalista: non è infatti concepita esclusivamente per gli specialisti del settore o per gli studenti di architettura, bensì per un pubblico più ampio. Il New York Times, ad esempio, encomia l’iniziativa editoriale - una serie “compatta nel formato e contenuta nel prezzo” - per il suo tentativo di restituire e divulgare la “sorprendente diversità di forme” riscontrabile nelle declinazioni regionali dei “maestri visionari” del moderno.


 

Vettori collegati

Ada Louise Huxtable

architecture critic

Pier Luigi Nervi

engineer and designer

Media gallery

Fonti

Bologna, Alberto. Pier Luigi Nervi negli Stati Uniti. 1952-1979. Master Builder of the Modern Age. Firenze: Firenze University Press, 2013. 

 

Huxtable, Ada Louise. Pier Luigi Nervi. Masters of World Architecture Series. New York; Milano: Braziller; Il Saggiatore.

Author Valeria Casali