House of Italian Handicrafts

centre for the promotion of italian craftsmanship

1947 / (1949 The Piazza) / 1956

225 Fifth Avenue, New York, NY, Usa

scenario
categoria
soggetti
tag
istituzione/ente

La House of Italian Handicrafts è stata un centro per l'esposizione di prodotti artigianali italiani, aperto a New York nell'aprile del 1947 su progetto di Gustavo Pulitzer, dalla Handicraft Development, Inc, un'associazione immaginata nel 1945 da Max Ascoli per favorire la ripresa dell'economia italiana potenziando e diffondendo sul mercato americano i prodotti dell'artigianato tradizionale (mobili, tessuti, ceramiche). Questi prodotti venivano esposti nella sede newyorkese, pubblicizzati, anche grazie all'interessamento di riviste specializzate e quotidiani, tra cui il New York Times, e quindi rivenduti direttamente o attraverso grandi magazzini.

La House of Italian Handicrafts, con la Handicraft Development, Inc, è stata coinvolta nell'organizzazione e nella promozione di grandi mostre sul design italiano, tra cui Italy at Work: Her Renaissance in Design Today; ha collaborato, specie prima dell'inizio degli anni '50, alla gestione e alla distribuzione dei fondi del piano Marshall alle imprese dell'alto artigianato e del design italiane.

Nel 1949 ha cambiato nome in "The piazza" per trasformarsi in una operazione eminentemente commerciale.

 

Vettori collegati

"Good Design 1951"

Interiors, 7/1951

"Report on new furniture: part 1"

Interiors, 12/1958

Piazza advertising on Interios

"Reviews"

Architectural Forum, 5/1948

Gustavo Pulitzer - Finali

Max Ascoli

"Report on new furniture: part 2"

Interiors, 07/1958

Fonti

Carpenter, Wava. 2006. Designing Freedom and Prosperity: The Emergence of Italian Design in Postwar America. MA Thesis, New York: MA in the History of the Decorative Arts & Design, MA Program in the History of the Decorative Arts & Design Cooper-Hewitt, National Design Museum, Smithsonian Institution and Parsons The New School for Design.

Author Marta Averna